Il Barocco Talent scalda le ugole e spolvera gli strumenti

c_150_100_16777215_00_images_stories_2014_06_barocco-talent-2014-vincitori-senior.jpgPronti via…non proprio, non è ancora il momento di ripartire. O almeno per i protagonisti principali cioè i cantanti, non è ancora il momento. Noi invece siamo ripartiti, quest’anno molto in sordina, molto defilati, stiamo preparando una edizione con molte novità.
Quest’anno dicevo non è ancora partita la trasmissione Barocco Talent Rewind, che lo scorso anno tante soddisfazioni e sorprese ha riservato a me e alla mia socia Anna, perché abbiamo voluto concentrarci sull’assetto nuovo del nostro Talent, perché far coincidere tutte le idee e le novità e le location e gli strumenti e le persone e ecc ecc non è cosa semplice.

Ma non sveliamo ancora niente, altrimenti non c’è la sorpresa. Vorrei in questa sede dare invece uno sguardo al passato, pochi mesi ma densi di emozioni e di soddisfazioni.
Partiamo dal 22 giugno 2014. Serata finale del Barocco Talent 2014, seconda edizione del contest canoro che noi di Inondazioni abbiamo messo in piedi quasi per scommessa con noi stessi. Alla fine della puntata in diretta streaming quella domenica eravamo tutti distrutti, venivamo da due giorni consecutivi di prove, sound-check, “manca un cavo”, “mi devi dare più voce nella spia”, montaggi e posizionamento della strumentazione per le dirette WebTv, “non è ancora arrivato il/la cantante”, “mandatemi al volo gli artisti al trucco/parrucco che fra un po’ si parte”, “i presentarori che fine hanno fatto”, e di dirette WebTV. Insomma una Babilonia; ma non è tutto avevamo accumulato anche tensioni e stanchezza per le puntate di selezione che andavano avanti da due mesi, senza contare i pre-casting fatti in giro. Insomma stanchi, adrenalinici ma, contenti e soddisfatti. La novità era che avevamo inserito canzoni inedite, e che queste avevano conquistato tre dei quattro premi messi in palio. 
Durante le fasi preparatorie dell’edizione, avevamo stretto accordi con selezioni nazionali e i nostri finalisti sono approdati in semifinale, tre su quattro di cui due con pezzi inediti. Il venti settembre abbiamo accettato di far parte della giuria di Note e Voci dal Salento, dove i nostri si cimentavano in gara per la finale nazionale. Tre dei nostri ragazzi, due con pezzi inediti sono saliti sul palco a ritirare i premi dati dalla giuria presenziata dal M° Vince Tempera e avere la possibilità di accedere alla finale dei Festival Italiani in P.zza Brà a Verona il 31 dicembre 2014, il capodanno appena trascorso.

E qui, lasciatemelo dire, la soddisfazione più grande, l’11 febbraio vedremo a Sanremo sul palco di Casa Sanremo, il tarantino Mattia Festa in arte Thew J che, partito dai nostri studi, ospite della trasmissione Barocco Talent Rewind, quasi per scommessa iscritto alla nostra selezione canora, interpreterà uno dei suoi brani di sapore Reggae, con testi che parlano della sua storia personale.
Quest’anno ci ritentiamo, ed è per questo che vi dicevo che stiamo già lavorando alla struttura del contest canoro.
Non svelo nulla, solo che c’è posto per cantanti, duo/trio/quartetto vocali e gruppi musicali in cui arde quello che qualcuno definisce il fuoco sacro della musica.

A breve pubblicheremo il regolamento e tutte le notizie relative a modalità e tempi d’iscrizione.
Un in bocca al lupo enorme vi giunga da tutti noi della redazione.

Fabio Dell’Erba

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

TPL_BEEZ5_ADDITIONAL_INFORMATION

Ambiente, veleni, tumori nel Salento. Noha 8 gennaio 2014

sbv-stagione-2014
intervalla-insanie-banner banner-musicalbox-live-390-archivio-videoterzo-settore-bannermangia-come-parli

ditutto

net-ability

numero-verde-acool-galatina