Strict Standards: Declaration of AceSEF_com_contact::catParam() should be compatible with AcesefExtension::catParam($vars, $real_url = NULL) in /home/inondazigo/www/galatina2000/administrator/components/com_acesef/extensions/com_contact.php on line 247
Invece delle rinnovabili aumentiamo gli alpini! - Lettere al Direttore - Galatina2000 - Quotidiano Indipendente di Galatina e del Salento

Invece delle rinnovabili aumentiamo gli alpini!

fotovoltaico_su_casaIl leader di Forza del Sud si e' pronunciato e IO SUD dorme? e i "politici che vivono e prendono i voti dal SUD dove sono (siano di destra, di centro o di sinistra)? Se si ferma il fotovoltaico in questo barbaro modo (blocco  il 31/5/2011 e poi a da vede') molte famiglie del sud sentiranno i morsi della fame e molti saranno i fallimenti. Gente del sud molti ci dicono che abbiamo la mafia e i Briganti ma nessuno si occupa dei colonizzatori del NORD. Svegliatevi quei pochi "politici" che abbiamo, mi sa tanto che sono collusi con chi ha quattro soldi e vive al NORD. Oggi hanno avuto la faccia tosta dopo aver ammazzato le rinnovabili di votare per "GLI INCENTIVI ECONOMICI PER L'ARRUOLAMENTO NEGLI ALPINI"    e qui al sud intanto  si muore di fame. Antonio Mandorino

Carissimo Antonio, un colpo improvviso questo “decreto” che determina, se dovesse restare, la morte di migliaia di lavoratori. Per questo la rete si è già mobilitata, già oggi giovedì 10 una prima manifestazione che puoi seguire in diretta su questo portale dalle ore 10.00(leggi qui). Imprenditori, lavoratori, cittadini, attivisti della rete, studenti: è un vasto e complesso tessuto produttivo e sociale quello che si sta mobilitando in queste ore a difesa delle rinnovabili. Un brutto capitolo che pagherà soprattutto il Sud.

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Commenti  

0 #1 luigi delle albicocche 2011-03-10 09:22
ci risiamo per la solita retorica di una giusta causa (?), il lavoro di tanti padri di famiglia..., dobbiamo morire tutti sterminati (vedi colacem) o essere legittimati a deturpare e violentare il paeseaggio (vedi impianti fotovoltaici)!! !Ma non vedete che ci hanno riempito pure le ... di pannelli??? Il solito mandorlino..che (ri)fiorisce a primavera..
0 #2 purpetta fumante 2011-03-10 10:12
caro antonio finalmente ti sei reso conto che votare per berlusconi equivale a votare per la lega che ci ama tanto a noi del sud purtroppo siamo proprio ciucci e a chi c'è la suona diciamo pure scusate le s[*]
0 #3 vero 2011-03-10 12:56
vero sig. Mandorino, si pensa al nucleare. I danni di questa politica, non voglio dare un etichetta (perchè in puglia la sinistra ha riempito le campagne di fotovoltaico) le sentiremo per anni...
0 #4 Antonio Mandorino 2011-03-10 13:54
caro luigi piricoco 2 osservazioni:
1) io mi sono firmato;
2) non si parla di soli impianti a terra, ma di tutte le tipologie di impianto;
3) Vorrei chiederti se hai il frigo a casa o il climatizzatore? Bene se li hai prova a spegnerli. Cosi non consumi e non inquini.
0 #5 Free 2011-03-10 18:27
caro sig.Mandorino 2 osservazioni:
1)e chi se ne frega che ti sei firmato;
2)le altre tipologia di impianto dove vengono collocate? sospese in aria o ben piantate per terra?
3)Quanto territorio dovreste occupare e deturpare prima di dire STOP? Oppure in nome dell'energia e delle fonti rinnovabili e per il profitto di pochi (sopratutto del nord) siamo destinati a non vedere più un prato verde?
Ops, chiedo scusa, le osservazioni erano 3.
0 #6 ernestosparalesto 2011-03-10 19:41
Pensavo: ma se il fotovoltaico è così conveniente, le grandi multinazionali non dovrebbero continuare ad investire nel settore come hanno fatto fin'ora, anche senza gli incentivi?
Quindi il problema non esiste!! La verità è che pochi hanno usufruito degli incentivi la torta se la sono spartita come sempre i soliti; i piccoli "imprenditori" che si sono illusi ora restano fermi al palo perchè non si sono dati altre alternative otre che il mega fotovoltaico, si sono abbassati i pantaloni per poter prendere qualche contratto (briciole), facendosi la guerra tra di loro. Hanno voluto fare i furbi e ora sono rimasti trombati come sempre. Forse se si fossero uniti anzicchè scannarsi, le cose sarebbero state diverse. Ricordiamoci sempre che il mega fotovoltaico o anche il mega eolico si possono sostenere solo se in cambio danno qualcosa al territorio per tutto il tempo che il territorio viene sfruttato. Non mi pare che ci siano state riduzioni di costi sull'energia elettrica e non mi pare che che con l'aumentare della produzione di energia con le alternative sia diminuita la produzione di energia tradizionale (esempio CERANO), quindi le emissioni sono rimaste le stesse. Chiediamoci allora in che modo il territorio ha avuto benefici?
0 #7 Area Destra 2011-03-11 11:34
che l'utilizzo di fonti rinnovabili siano uno strumento pericoloso per le grandi multinazionali. ci hanno imposto il carbone e la benzina, piano piano inizieranno a privatizzare l'acqua, ci inculcano pubblicità che favoriscono il consumismo. Chi si ricorda l'acqua Eureka che arrivava a casa nelle biottiglie di vetro (col vuoto a rendere) ora non esistono più. Mi sembra di ricordare che era uscita di mezzo una storia che fosse inquinata (o sbaglio??) soppiantata immediatamente con le bottiglie di plastica che provengono da cissà dove. Immaginate un mondo in cui l'energia sia a disposizione di tutti senza il bisogno di rivolgerci all'enel, di importare il gas dalla libia, di non considerare il nucleare come una forma di energia del futuro. ogniuno di noi avrebbe dei pannelli fotovoltaici, una piccola pala eolica... e se fosse questa una forma di libertà????
0 #8 ilviandantecoscienzioso 2011-03-11 12:33
Cari i signori benpensanti,
è vero che le energie rinnovabili, e quindi il fotovoltaico, se usate nel modo giusto dovrebbero favorir le persone e l'ambiente, ma laddove quest'uso fosse distorto, cosa succede? Ebbene, il Grande procuratore distrettuale Cataldo Motta, non credo che se palesa determinate affermazioni risultato delle sue indagini, se le immagini.
I lavoratori extracomunitari e non che lavorano nella realizzazione di questi impianti, se denunciano le immani e inumane condizioni di lavoro che mandano a quel paese il regio decreto legge del '23, se lo fanno non credo se lo inventino.
Se dei cittadini, si veda il caso del fotovoltaico a Galatina di fronte alla Masseria La Fica, sono costretti a pagare avvocati per difendere i loro diritti lesi dalle barbarie di questi investimenti, non credo se lo sognino.
Se già abbiamo le highway che l'una spiegazione delle buche presenti sarebbe il transitare di dinosauri che quindi ci lasciano le zampate, giustamente, perchè non fare la pista ciclabile sul lato per i chilometrici lombrichi giganti elettrici? Perchè se sono highway, sarebbe ingiusta una disparità di trattamento, perciò è doveroso, perciò è consequenziale saccheggiare giustamente le casse comunali se passando ci distruggi l'automobile.
Se una giunta regionale, ed il nostro caro governatore Vendola, così magnanime e con la mano tesa verso e con i cittadini, invece che filosofeggiare nelle trasmissioni, appurasse con un giro turistico in questa bella regione, cos'è che ha autorizzato sino a questo pseudo stop dettato dal governo, avrebbe qualche rimorso di coscienza? Secondo me, con 1/4 delle accuse (anche di coscienza) rispetto al papi nazionale, invocherebbe immediatamente il fumus persecutionis e scaricherebbe a terzi come vuole il suo carattere.
Morale?
Il giocattolo s'è rotto. Il giocattolo non è servito al nobile esercizio del giuoco ma ad un egoistico sfruttare, deturpare, speculare, colludere e oltraggiare tutto ciò che verte intorno a quello che dovrebbe essere uno splendido giocattolo.
Forse è meglio frenare un po'.
Chiaramente quanto detto è opinabile. Questo è quanto.
0 #9 Antonio Mandorino 2011-03-11 14:03
visto che si trovano medici che non sanno fare il loro lavoro, chiudiamo gli ospedali.

visto che tua moglie ti tradisce, tagliati gli attributi.

visto che qualcuno non e' cieco veramente, togliamo le pensioni di invalidita'

se ho capito bene da Voi funziona così?
0 #10 Antonio Mandorino 2011-03-11 14:11
Il problema piu' grave che crea questo decreto va oltre la difesa delle energie rinnovabili, poiché è stato univoco il richiamo di tutti a quella certezza del diritto che presuppone, in primo luogo, che mai esistano leggi con effetto retroattivo, come è invece il Decreto voluto dal Ministro Romani.
È chiaro che se oggi questo Decreto colpisce le energie rinnovabili, esso rappresenta soprattutto un precedente, in nome del quale qualsiasi Governo potrà colpire in maniera retroattiva qualsiasi altro settore, sia esso quello delle pensioni, dell’edilizia, dell’imposizion e fiscale o altri.
0 #11 gerry 2011-03-11 21:29
mbisclu lu vinu!!!
0 #12 filippo 2011-03-11 21:31
politici? e dove sono i politici? a galatina neanche l'ombra! in regione forse uno! fitto è il maggiordomo di berlusca!

TPL_BEEZ5_ADDITIONAL_INFORMATION

Ambiente, veleni, tumori nel Salento. Noha 8 gennaio 2014

sbv-stagione-2014
intervalla-insanie-banner banner-musicalbox-live-390-archivio-videoterzo-settore-bannermangia-come-parli

ditutto

net-ability

numero-verde-acool-galatina