Strict Standards: Declaration of AceSEF_com_contact::catParam() should be compatible with AcesefExtension::catParam($vars, $real_url = NULL) in /home/inondazigo/www/galatina2000/administrator/components/com_acesef/extensions/com_contact.php on line 247
Donne svegliatevi il mondo gira e gira così forte che non vi state neanche rendendo conto di quello che succede intorno a voi - Lettere al Direttore - Galatina2000

Donne svegliatevi: il mondo gira e gira così forte che non vi state neanche rendendo conto di quello che succede intorno a voi

Reyhaneh JabbariRiceviamo e pubblichiamo.
Mentre le pseudo femministe si lamentano dell’eccessiva attenzione rivolta dai media al corpo delle donne, succede che in Sudafrica un uomo, forse in preda ai fumi dell'alcol e/o della droga, uccide la sua fidanzata e viene condannato a soli 5 anni di carcere con l'accusa di omicidio colposo.

La cosa ancora più squallida, se possibile, è che il Giudice che pronuncia la sentenza è una donna: tal Thokozile Masipa; questa signora in toga ha quantificato in 5 anni il valore di una donna…..

Mentre le pseudo femministe sono affaccendate a disquisire di cerette e altre paccottiglie analoghe succede che in un paese neanche molto lontano geograficamente da noi, l’Iran, una donna o meglio una ragazza di 26 anni viene impiccata per aver reagito ad un tentativo di stupro uccidendo il suo stupratore.

Ricordo ancora, con vergogna, quanti e quante si sono scandalizzati/e a Galatina quando hanno fatto la loro comparsa alcuni manifesti sicuramente bruttissimi, che ritraevano in formato gigante dei corpi femminili in abiti succinti.

Facebook è stato invaso per settimane di post di donne e ragazze che si sentivano offese, che chiedevano a gran voce la rimozione di questo obbrobrio.

Queste donne insieme a tante Associazioni presenti sul territorio (Associazioni Dna Donna, Udi Macare Salento, Intervalla Insaniae, Galatina2000, Galatina Letterata, Galatina Arte Storia Cultura) hanno sollevato un così grande polverone tanto da costringere l'Amministrazione Comunale ad approvare in fretta e furia un regolamento per le pubblicità in linea con le richieste delle associazioni stesse: niente più immagini o affermazioni lesivi della dignità della donna e della persona.

Ricordo ancora, con grandissima vergogna, tutti i siti di informazione locale che si sono affrettati a pubblicare la notiziona manco fosse lo scoop del secolo.

Donne svegliatevi: il mondo gira e gira così forte che non vi state neanche rendendo conto di quello che succede intorno a voi.

Russo Piero Luigi


Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Commenti  

+1 #1 3 2014-10-27 11:15
gentile signore lei, se è possibile, è ancora peggio di quei giudici....
+1 #2 carmelina 2014-10-28 12:58
è lei che si deve svegliare perchè un giorno sì e l'altro pure un fidanzato, ex fidanzato, marito, ex marito, stolker e via dicendo ammazza una donna... lei sig.russo scommetto che ne parla solo se è extracomunitari o
+2 #3 Davide Serafino 2014-11-02 12:31
L'hanno chiamata "gentile signore". Io spero di aver travisato in larga parte le sue parole, la scrittura è un'arte difficile, ma di più spero che lei ripensi al messaggio lanciato su questo quotidiano.
Nella mia ancor breve vita (ventidue anni son davvero poca cosa rispetto all'appellativo "signore") ho avuto modo di ricevere insegnamenti da parecchi dotti insegnanti.
I primi che mi hanno iniziato all'etica e alla giusta morale sono stati i miei genitori: loro mi hanno spiegato che è facile essere un "maschio" (o una "femmina", ma non è su questo che voglio dibattere), ma abbandonare lo stato animale della nostra specie, per diventare un animale etico e sociale richiede sforzo e costante impegno. Dunque, grazie a loro, io lentamente cerco di diventare un "uomo".
Non sto qui a dilungarmi sull'Aut-aut Kierkegaardiano , nè sulle maniere principesche del Gat[*]rdo.Sempl icemente, credo che un "uomo" debba agire secondo ragione, etica e responsabilità; debba avere un forte senso critico sulle cose, prima di esprimere giudizi. Tutto ciò richiede un punto di vista malleabile e superpartes, cosa assai ardua.
Paragonare una donna guerriera che uccide il suo boia a una donna di provincia che combatte contro un cartello mi sembra davvero inappropriato. Se un uomo possiede un forte senso critico, un "signore" dovrebbe essere abbastanza raffinato da saper distinguere in due forze apparentemente scollegate, lo stesso motore. Le ha già risposto con una meravigliosa lettera la Signora Scalese (lei ha buon diritto di definirsi "Signora"), ma voglio che qui lei sappia che non troverà approvazione nemmeno da un uomo in erba quale io sono, e come me tanti altri uomini.
Il suo giudizio è stato avventato e scellerato. Parlavo prima di due forze uguali. Per come la vedo io, la donna che combatte in Iran per i suoi sacrosanti diritti è la stessa donna che a Galatina combatte contro la rozzezza e la poca intelligenza di un cartello sciocco e insensato. La prima agisce come il soldato che spara in faccia al nemico, la seconda come un partigiano che oppone una fiera resistenza civile contro i soprusi.
Non voglio insegnarle a essere un vero signore, ma almeno cerchi di riconsiderare l'importanza del partigiano coraggio di quelle che lei chiama "pseudo femministe".
Un altro punto per concludere. Quando osservo queste manifestazioni di ostentata intelligenza da parte di "pseudo uomini", mi rendo conto che i paesi in cui il fondamentalismo islamico è forte e l'Italia sono lo stesso paese. Ci separa solo una diversa forma costitutiva, ma esistono in tutt'e due "uomini fieri e valorosi" che non sanno nemmeno cosa sia la vera forza e la costante tenacia, valori questi che si possono imparare soltanto da donne come quelle che combattono per fortuna nella mia provincia.
Mi scusi lo sfogo,
un giovane qualunque.

TPL_BEEZ5_ADDITIONAL_INFORMATION

Ambiente, veleni, tumori nel Salento. Noha 8 gennaio 2014

sbv-stagione-2014
intervalla-insanie-banner banner-musicalbox-live-390-archivio-videoterzo-settore-bannermangia-come-parli

ditutto

net-ability

numero-verde-acool-galatina